Incredibili paesaggi naturali, storia e costruzioni antichissime, città affollate e colorate, cibo e musica: il Perù è un paese che può incontrare i gusti di ogni viaggiatore, dal più spericolato e amante dell’avventura alle famiglie con bambini. 

Ho visitato il Perù in lungo e in largo e potete trovare diversi approfondimenti, ma al momento cercherò di rispondere ad alcune vostre curiosità e domande e soprattutto vediamo insieme cosa vale la pena vedere durante un viaggio in Perù. 

Cosa vedere in Perù: Città, Rovine Inca e Natura Incontaminata

La domanda che mi fanno in molti è: Cosa si può vedere in Perù? 

Qui cercherò di dare una risposta esaustiva, anche se poi sul sito ho scritto diversi articoli che parlano del Perù e facilmente potete trovare degli approfondimenti divisi per città e mete turistiche.

Comunque per me che sono un’amante del Perù a 360° è difficile risponde alla domanda Cosa vedere in Perù?,  perchè dovrei fare un elenco abbastanza lungo di diverse città e questo diventerebbe un articolo lunghissimo.

Ma ho deciso di divedere l’articolo per “interessi”, quindi così ho raggruppato varie città per diverse attività o attrazioni. E nella parte bassa cercherò di rispondere ad alcune domande di base come il clima, il fuso orario, ecc.. ecc

Immergersi nella cultura millenaria delle rovine Inca

Il popolo Inca è uno tra i più evoluti e civilizzati del Sud America. Incontrò le popolazioni occidentali solo dopo il 1500, quando i coloni si mossero dalla Spagna fino al Nuovo Mondo.

Ma tra valli e colline lussureggianti, già da centinaia di anni il popolo Inca aveva edificato maestose città e luoghi di culto.

Il più famoso è, ovviamente, Machu Picchu. A circa tre ore dalla città di Cusco (Cuzco, sui sentieri degli Inca), il sito archeologico è raggiungibile solo con gruppi organizzati e guide, per via dell’estrema delicatezza del posto e della necessità di proteggere le rovine dalle aggressioni di turisti indisciplinati. 

In questo luogo magico è possibile ammirare le costruzioni Inca, il tempio del Sole, gli appezzamenti agricoli ricavati da gradoni scavati nella roccia. 

Un’altra meravigliosa rovina dell’impero pre-colombiano è Sacsayhuamán, costruita con pietre di enorme dimensione tagliate e impilate una sull’altra.

Le strutture sono stabili da secoli, e sembra incredibile che una simile costruzione sia stata realizzata a mano e senza mezzi altamente tecnologici. 

Leggi Anche: Machu Pichu, la meraviglia nei tuoi occhi

Viaggio in Perù per gli amanti della natura, tra mare, montagna e Amazzonia

La Natura è una divinità venerata in Sud America fin dagli albori del popolo Inca.

La moderna popolazione peruviana ha in qualche modo conservato questa tendenza, e non manca mai di sottolineare e valorizzare le bellezze naturali della regione, attirando turisti da tutto il mondo. 

Rainbow mountain in Perù

Gli appassionati di trekking troveranno particolarmente interessanti (sebbene molto faticose da affrontare) le camminate sui Monti Arcobaleno (rainbow mountain)un’eccezionale luogo dove la diversa composizione delle rocce le rende di colori differenti. 

L’altitudine del luogo arriva fino a oltre i 5000 metri, per cui è necessario essersi acclimatati per qualche giorno prima della partenza, per scongiurare il mal di montagna.

Titicaca il lago tra il Perù e la Bolivia

Il più famoso lago del Perù è il Titicaca un fantastico e grande lago tra il Perù e la Bolivia. Ampio 22 volte il lago di Garda, è il lago navigabile con la quota più alta al mondo (quasi 4000 metri). 

Le città che lo attorniano sono abitate solo da locali ed è possibile sperimentare l’accoglienza peruviana organizzando il pernottamento in luogo.

Su tutte le isole che si trovano sul lago, sia dal lato peruviano che da quello boliviano, è possibile visitare rovine, costruzioni e altri reperti delle culture pre-colombiane che vivevano nella zona prima dell’arrivo dei conquistadores. 

Iquitos e la Foresta Amazzonica

Iquitos è la capitale del Loreto, la regione del Perù occupata dalla Foresta amazzonica. Non esistono strade che portano alla città: è raggiungibile solo in volo o via fiume.

Visitare la Foresta amazzonica è il sogno di moltissimi viaggiatori, e il turismo più consapevole che si è sviluppato nell’area negli ultimi hanno ha anche contribuito ad attirare l’attenzione su un’area del mondo tanto importante, per via della sua fauna e flora delicata, quanto messa in pericolo da cambiamenti climatici e inquinamento. 

Come Iquitos, anche Puerto Maldonado è una delle zone più ricche di vegetazione e animali rari. L’area è raggiungibile in aereo o in pullman. 

Leggi Anche: Tarapoto, Sulle Acque Dell’Amazzonia

La Capitale del Perù: Lima

Per i turisti meno avventurosi nessuna paura: Lima è la capitale della nazione e offre moltissime opportunità culturali e di divertimento. 

La città è costantemente velata dalla foschia, per via dell’umidità, ma questo non basta a spegnerne i colori vibranti, la musica continuamente suonata per le strane, i profumi del cibo. 

A Lima è possibile visitare molti luoghi storici:

  • Barranco (il quartiere degli studenti universitari, pieno di gallerie d’arte e localini),
  • Plaza Sant Martin
  • Piazza coloniale dedicata all’eroe nazionale José de Sant Martin,
  • Plaza de Armas
  • la cattedrale barocca,
  • il Monastero di San Francesco (una bizzarra costruzione arricchita da migliaia di teschi e ossa umane, probabilmente appartenenti al clero e ai pellegrini)
  • il Museo Larco, un’istituzione della salvaguardia del manufatti appartenuti a civiltà pre-colombiane.

Leggi Anche: Lima, la Città nel Deserto del Perù

Lima è Pericolosa?

Una delle domande più comuni che mi vengono posto è proprio: Lima è Pericolosa? La mia risposta è sempre la stessa “si e no”.

Se vai a piedi in giro per la città con un Rolex al polso nei casi più estremi, ma anche solo con collanine, bracciali o anelli di valore allora la risposta è SI.

Però se vai in giro in modalità easy, senza ostentare ricchezza di nessun tipo, allora la risposta è NO.

Dovete sempre tener presente che la maggior parte di turisti si muove nelle 2 massimo 3 zone “sicure” della città.

Sono pochi i turisti o le guide o anche i taxi che si avventurano in zone poche sicure, quindi possiamo considerare Lima una delle città più sicure del Sud America.

Quando andare in Perù? Il Clima

In generale, è possibile dire che i migliori mesi per visitare il Perù siano quelli della stagione secca, da giugno ad agosto. Sull’altopiano andino non bisogna mai dimenticare dell’altitudine, che abbassa di diversi gradi la temperatura percepita. 

Sul mare (e anche a Lima) non piove quasi mai e il clima è piuttosto stabile, sebbene spesso l’umidità proveniente dall’oceano veli il sole. 

Nelle zone interne, interessate dalla presenza della Foresta amazzonica, il clima è caldo e umido e non sono infrequenti improvvisi temporali e grandinate di breve durata. 

Sommario:
Nome Articolo:
Consigli di Viaggio: Cosa vedere in Perù?