Machu Picchu in quechua significa “grande montagna” ed  è un enorme sito archeologico Inca, collocato nella Valle degli Inca.

Il nome racchiude tutto il senso, l’emozione e l’impatto di questo luogo, che a partire dal 2007 è stato inserito nell’elenco delle 7 meraviglie del mondo.

La sua flora è caratteristica: felci e piante autoctone si intrecciano ornate da orchidee selvagge di rara bellezza.

La fauna locale presenta l’orso con gli occhiali, la rupicola e gatti selvatici e le immancabili farfalle che, insieme alla tradizione e alle leggende,  rendono il Perù magico.

Sui sentieri del Machu Picchu

Distinguerai due diverse zone: quella urbana e quella agricola

Il terrazzamenti della zona agricola sono il segno distintivo, a mio parere, del Machu Pichu: strutture formate da diverse qualità e forme di pietra che hanno la funzione di drenare l ‘acqua.

Spostando lo sguardo  incontrerai anche 5 strutture in pietra molto suggestive che venivano, in antichità, utilizzate come granai o magazzini.

La città si trova oltre un muro di 400 m che la divide dalla zona agricola, nella cui parte alta si trova la porta di Machu Picchu.

La particolarità della zona urbana sta nella numerazione del gruppo degli edifici che va dall’1 al 18; la città è divisa in due settori ( un po’ come Bergamo 😀 ) hanan (alta) e hurin (bassa), secondo la divisione gerarchica andina; al centro si trova la plaza alargada che sorge su terrazze di diversi livelli, perfettamente in armonia con l’andamento della montagna.

Degna di nota è anche la piazza Sacra costituita da una serie di edifici posizionati intorno a un patio di forma quadrata, in antichità zona dedicata a rituali Inca.

Troverai anche il  Settore Urin, la Roca Sagrada, il gruppo dei tre portali e altri resti della civiltà Inca, ancora e per sempre radicata nella cultura peruviana.

Tutte le costruzioni sono in granito di colore biancoazzurro che riflettono il caldo sole.

Il panorama è impressionante, una meraviglia unica nel suo genere, un ricordo da archiviare nel cuore e negli occhi.

Il camino Inca, Per Poi Visitare Machu Picchu

Il camino Inca ti permetterà di vedere la città attraverso la Porta del Sole, un’escursione fantastica piena di storia e di energia.

Ricordati che per percorrerlo dovrai essere allenato e munirti di sacco a pelo e tenda, dovrai viaggiare con un’agenzia di viaggi dedicata (le regole di accesso al parco necessitano il supporto di tali agenzie!!!)…e ricorda che l’escursione termica di notte è notevole! Munisciti dell’attrezzatura idonea per affrontare la temperatura rigida della notte.

Buon viaggio!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Viaggiland

Consigli ed Idee di Viaggio