Lima, la Ciudad de los Reyes ( la città dei re) è  la capitale peruviana e sorge in una zona racchiusa tra quattro fiumi, precisamente nella valle scavata dal fiume Rimac, affacciandosi sull’Oceano Pacifico.

E’ una città immensa, che si estende fino a toccare la vastità delle aree desertiche, per questo motivo è definita anche la città costruita sul deserto. Lima rappresenta il centro socio-culturale, economico e industriale dell’America Latina.

Nel 1988 l’UNESCO ha proclamato Lima patrimonio dell’umanità.

Lima è emozionante… è una città la cui cultura è radicata nelle leggende e nelle tradizioni, tra cui quella che le conferisce il nome di Città dei re: si dice infatti che sia stata fondata proprio il giorno 6 Gennaio, festività legata alle figure religiose dei tre Re Magi, da cui deriva dunque il suo nome.

Amo raccontarti questi dettagli che permettono di creare la giusta empatia tra noi e la città di cui ti parlo, come fosse una fotografia attraverso la quale cerco di trasmetterti quello che ho visto, vissuto, annusato e assaggiato.

A spasso per Lima, tra Inca e arte

Il Perù è totalmente contaminato dall’ affascinante cultura Inca, che si respira in ogni suo colore, in ogni angolo del paese.

Sebbene danneggiata dalla potenza sismica la Città dei Re, ricostruita nel corso dei secoli, è la fusione dell’arte degli artigiani locali e di quelli appartenuti ad epoche ormai passate.

Una fusione in grado di valorizzare un’estensione territoriale abbastanza ampia  che include, oltre alla zona urbana, anche  il convento di San Francisco e numerose testimonianze relative a un’ architettura dedicata a edifici domestici, pubblici, religiosi, militari e industriali, coprendo lo spazio  temporale che va dal XVII al XX secolo d.C.

Il centro storico della città ti permette di vivere la sua storia, visitando il Museo Larco, il Convento de Santo Domingo oppure una Huaca ( *curiosità: Huaca è un termine quechua con cui gli Inca attribuivano sacralità ad oggetti, luoghi e esseri animati!*).

Ti consiglio di visitare il Museo Larco: il suo edificio è di epoca coloniale e sorge su di una piramide del VII secolo. Tratta ceramiche e sculture erotiche provenienti da tutto il mondo.

¡ Todos a la mesa !

La caosponada è un piatto a base di verdure miste, cotte a lungo, sulle quali viene posta una fetta di pane nero e un uovo.

In antichità, quando la reperibilità delle uova era ridotta, era usanza usare frattaglie di animali come vitelli, lepri e piccoli roditori.

Curiosità: A fine pasto è tradizione recitare in coro il requiem: “No estoy satisfecho, pero estoy feliz”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Viaggiland

Consigli ed Idee di Viaggio