Ho visitato diverse volte Amsterdam, la città colorata dalle mille biciclette, dai fiori profumati, dall’inaspettata accoglienza nordica, quella vera e sincera che stupisce noi latini e che può rendere una vacanza davvero speciale.

Ho visitato diverse volte Amsterdam e ogni volta che mi reco sulle vie questo gioiellino europeo amo prendermi un paio di ore per riflettere, da solo, sull’impatto che ha avuto la Shoah sul mio cuore.

E allora cerco di trasformare il dolore in un tipo di emozione diversa, in grado di commuovermi e darmi un senso di grande consapevolezza.

Così mi reco, ogni volta, a visitare la Casa di Anna Frank, la casa museo allestita per testimoniare parte della vita della piccola Anna e della sua famiglia, trascorsa attraverso un lasso temporale di due anni, tra le quattro mura di un’abitazione, che li tenne al riparo dalla furia nazista.

Dove si Trova Esattamente la Casa di Anna Frank

casa di anna frankLa casa di Anna Frank si trova lungo il canale del Principe, nella “Cerchia dei Canali Ovest” ed è anche detta l’alloggio segreto, per ovvi motivi.

L’edificio appartiene alla “Fondazione Anna Frank”- Anne Frank Stichting, che attraverso una straordinaria opera di ristrutturazione ha permesso di organizzare uno spazio adeguato all’accoglienza di moltissimi visitatori, attraverso un emozionante e coinvolgente percorso guidato a senso unico, in grado di aprire il cuore e raggiungere anche i giovanissimi.

Qui Anna, normale adolescente dell’epoca, compose ogni giorno pensieri e testi che descrivevano in modo dettagliato il suo vivere, nascosta dall’odio nazista.

Un diario e svariati quaderni, patrimonio lasciatoci per trasmettere quei due anni, in un angolo di mondo al riparo da tutto, avvolta dall’amore della sua famiglia.

Uno dei numerosi esempi di come alcuni ebrei riuscirono a organizzarsi e nascondersi dai soldati nazisti, salvandosi e portando ai giorni nostri grandi testimonianze di sopravvivenza.

Confesso che anche in questo caso non è facile ottenere i biglietti di ingresso, ecco perché ogni volta che mi devo recare ad Amsterdam effettuo una ricerca molto intensa (che può durare anche settimane).

E’ possibile visitare la Casa di Anna Frank accompagnati da guide audio che conducono in un viaggio fatto di lacrime e grandi momenti di riflessione personale.

La reale possibilità di entrare nelle porte di un doloroso passato attraverso fotografie, oggetti personali di Anna ( tra cui delle foto, fogli e altro), interviste a persone sopravvissute, colori, sfumature e dettagli per non dimenticare davvero mai quello che è accaduto.

Un dono fatto alle generazioni future per sensibilizzare e cercare di incanalare davvero un dolore profondo, cercando di medicarlo e attenuarne la sofferenza. Una grande responsabilità condivisa, per non dimenticare, mai.

Biglietti per la casa di Anna Frank

I biglietti per la Casa di Anna Frank sono disponibili unicamente online, perché credo davvero che questa esperienza debba necessariamente essere fatta, non solo dal punto di vista dell’educazione e dell’istruzione, ma anche da quello emotivo e sociale.

Qui su getyourguide.it puoi trovare i migliori tour per la casa di Anna Frank.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Viaggiland

Consigli ed Idee di Viaggio