Il mio viaggiare mi ha portato anche ad Arequipa, la Ciudad Blanca( la città bianca), luminosa e viva, le cui mura parlano di storia e cultura.

Collocata al sud del Perù, tra l’Oceano Pacifico e le Ande, giusto ai piedi del vulcano El Misti è nota per il suo affascinante centro storico, caratterizzato da edifici di pietra vulcanica bianca e definita da molti l’Andalusia peruviana.

Ti porto ad Arequipa

Il centro della città si sviluppa attorno a Plaza de Armas che ospita il municipio, la cattedrale e la Iglesia de La Compañía. Poco distante puoi trovare la Chiesa di San Francesco e il monastero di Santa Caterina.

La plaza de Armas nutre in maniera incredibile i tuoi occhi: le sue grandi dimensioni, le colonne, gli edifici  la cui pietra ricorda il tufo e il vulcano sullo sfondo, che sembra una tela, un dipinto.

Queste caratteristiche la rendono una delle piazze più belle dell’America Latina.

Curiosità: * lo sapevi che la zona di Plaza de Armas ha il divieto di circolazione con i mezzi? Tutto ciò per favorire l’aspetto ecologico e per rendere il parco circostante più sicuro e divertente*.

Iglesia de La Compañía

Collocata vicino a Plaza de Armas  è una chiesa costruita, insieme ad altri storici edifici, dai gesuiti, e interamente realizzata con pietra vulcanica.

Troverai,  al suo interno, alcuni altari in legno ricoperti di foglia d’oro, diversi dipinti e un’ulteriore cappella che merita davvero la tua attenzione: la cappella di sant’Ignazio, completamente affrescata con fiori, frutti e uccelli tropicali!

Qui aveva luogo la preparazione dei preti incaricati di  evangelizzare i popoli nella selva amazzonica.

Le picanterias di Arequipa

Non posso negarlo. Amo il cibo, amo assaggiare, sperimentare, condividere. Il cibo rappresenta un viaggio nel viaggio.

Arequipa è nota per la presenza di numerose picanterias : inizialmente note come chicherías e collocate in case private, erano luogo dedicati alla produzione e alla vendita di Chicha, una bevanda analcolica a base di mais fermentato, dal gusto unico ( dolce-amaro e acido) , un vero toccasana per la salute.

Con il passare del tempo si accostò a questa speciale bevanda la preparazione di piatti tipicamente piccanti legati alla tradizione ancestrale andina e spagnola: ed ecco la nascita delle picanterias!!

Tradizionali, uniche, ospitali, vivaci…caratterizzate da lunghe tavolate, panche, vasi di terracotta e le immancabili stufe su cui vengono preparate oltre 700 ricette: VISITALE!

Proverai il peperone ripieno, il solterito de queso, il caldo blanco, il queso helado e non dimenticare l’eccellente Nájar, un’ anice digestivo. Perfetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Viaggiland

Consigli ed Idee di Viaggio